Le vostre storie

Piccolo fascio di gioia

Dopo diversi anni della nostra io e il mio compagno abbiamo cominciato a pensare che è arrivato il momento giusto per avere un bambino. Dopo un anno di tentativi inutili ho deciso di visitare il mio ginecologo e chiedergli perché non riesco a rimanere incinta. Per prima cosa il medico voleva esaminare lo sperma del mio compagno. E’ stato verificato che gli spermatozoi sono pochi ma dopo la somministrazione di vitamine il loro numero è aumentato. Allora bisognava identificare un’altra causa. Sono stata mandata all’ospedale per un intervento di pulizia. Tutto era funzionante e in ordine. Il medico mi ha consigliato di visitare la clinica Gennet e di prenotare la visita dalla Dott.ssa Mokrá.

La mia prima impressione della clinica GENNET di Liberec e di tutto il personale era positiva, siccome tutti erano gentili e disponibili, mi hanno fatto prelievi per l’esame genetico e mi sono sottoposta all’inseminazione intrauterina. Purtroppo senza alcun risultato. Dopodiché è stata prenotata l’isteroscopia. L’unico problema di cui ero a conoscenza è l’utero retroverso. Dopo la guarigione ho fatto un’altra inseminazione intrauterina. Dopodiché abbiamo deciso di andare avanti e dovevamo proporre la domanda alla Compagnia di assicurazioni per poter continuare nei nostri tentativi. Siamo stati istruiti su tutti gli interventi che non vengono rimborsati dal sistema sanitario e su tutto quello che ci aspettava. Ho ricevuto farmaci da iniettare nella pancia. Ero un po’ spaventata, ma mio compagno mi ha aiutato molto. E’ stato fatto anche un prelievo delle uova. Così abbiamo fatto un altro piccolo passo avanti. Dopodiché mi sono sottoposta per la prima volta al metodo KET di un embrione. Purtroppo senza alcun risultato. Un mese dopo – un altro tentativo, anche stavolta senza esito positivo. E poi, un altro tentativo l’abbiamo fatto dopo tre mesi siccome dovevo rimettermi in sesto perché tutto questo era abbastanza difficile per me. Un altro tentativo di un embrione, di nuovo negativo.

Quattro mesi dopo il Capodanno abbiamo provato ancora una volta, stavolta inserendo due embrioni. Sono stata avvertita su certi rischi e che potevano nascere gemelli, però dovevamo provare anche questo metodo. Dopo 14 giorni ho fatto il test di gravidanza e ho visto due linee. Nella stessa giornata ho fatto anche l’esame del sangue ed è stato confermato. Ero incinta! Quella voce al telefono la sento ancora oggi. Poi è seguito il primo esame ecografico presso la clinica Gennet al quale mi hanno dato la foto di un piccolo fagiolo e adesso sono passati 16 giorni dal parto di un maschietto sano e bello. Siamo sani entrambi e lui cresce bene. E’ un piccolo supereroe.

Non è un percorso facile ma ne vale la pena. So che lo dicono tutti e anch’io ho provato di non pensarci più, ma non ci sono riuscita. Ero tranquilla e la nostra gioia è ora qua. So che non è facile ma si può. E l’unica cosa che posso consigliare a tutti è di essere tranquilli e non arrendersi mai.

Devo ringraziare a tutta la squadra della clinica Gennet. Sono felice di averli trovati e la prossima volta andrò da loro.

Mamma Aneta, padre Milan e figlio Massimo

Prenotate appuntamento tramite il nostro modulo online oppure telefonateci

GENNET Praga 1: +800-000007777

Contatteci Vorrei inviare la mia storia