Ciclo IVF di ovodonazione – 2 blastocisti garantite + Terzo trattamento gratuito

Programma con NUOVA garanzia!
Prezzo: 5.500 €

NEL PREZZO SONO INCLUSI:

  • Consulto medico ed ecografie durante il ciclo di trattamento
  • Costi collegati con la stimolazione della donatrice (monitoraggio del ciclo della donatrice e prelievo ovocitario, farmaci per la donatrice, rimborso spese alla donatrice)
  • Test per HIV, epatite B, epatite C e sifilide del partner della ricevente
  • Spermiogramma + congelamento dello sperma del partner e conservazione per 1 anno (necessario prenotarlo prima)
  • ICSI, coltivazione prolungata, ev. hatching assistito
  • Transfer embrionale

Il programma con garanzia: garantisce alla cliente almeno 2 embrioni allo stadio di blastocisti (il quinto giorno di coltura) a condizione che la qualità degli spermatozoi non è stata qualificata come OAT (oligoastenoteratozoospermia) o peggiore secondo la OMS. Alla cliente che riceve soltanto una blastocisti e non diventa gravida (battito cardiaco assente), Le sarà fornito al minimo 1 embrione dal ciclo asincrono (cioè 1 embrione allo stadio di blastocisti usando l´ovocito di una nuova donatrice). La cliente che non riceve alcuna blastocisti e non diventa gravida (battito cardiaco assente) ha diritto di chiedere lo sconto del 100 % sul successivo ciclo.

Il 3° ciclo è gratuito: nel caso in cui la cliente non resti incinta (battito cardiaco assente) nemmeno dopo due cicli con ovociti donati nell´ambito della garanzia del 3° ciclo (dopo il trasferimento di tutti gli embrioni sviluppati durante questi cicli) e la qualità degli spermatozoi non è stata qualificata come OAT (oligoastenoteratozoospermia) o peggiore secondo la OMS.

NEL PREZZO NON SONO INCLUSI:

  • Altri metodi di laboratorio complementari (in base alle indicazioni del medico / embriologo e secondo le richieste del cliente)
  • Farmaci per la ricevente

Contattatemi

il nostro indirizzo:
GENNET, Archa Palace
Na Poříčí 26
110 00, Prague 1

* - campi obbligatori

Prendo atto che la comunicazione telefonica o quella elettronica non garantisce la protezione sufficiente dei dati personali siccome non è possibile verificare a chi sono stati consegnati effettivamente e che il prestatore dell’assistenza sanitaria non è responsabile per le eventuali conseguenze e lo esonero dall’obbligo di riservatezza nella misura delle informazioni indicate nell’e-mail o di quelle comunicate per telefono.