Blog

La selezione precisa degli spermatozoi, basata su metodi di selezione speciali, aumenta significativamente la percentuale di successo nel concepimento (metodi PICSI, ICSI, MACS e MFFS)

07.06.2022

La disciplina medica della procreazione assistita sta facendo passi in avanti molto rapidamente e si scoprono continuamente nuovi metodi e approcci alle cure che ci aiutano a mantenere alto il tasso di successo dei trattamenti nella nostra clinica. Spesso ci chiedete informazioni sui metodi speciali di selezione degli spermatozoi che offriamo e le differenze tra loro, perciò abbiamo chiesto al Responsabile dei Laboratori di PMA, l’ Ing. Radomír Křen, Ph.D. se poteva illustrarci in dettaglio i metodi nel contesto temporale. 

Prima dell'utilizzo degli spermatozoi per le tecniche di riproduzione assistita (ICSI, FIVET), è necessario separare gli spermatozoi sani da quelli patologici e non funzionali. A tale scopo sono stati sviluppati vari metodi di separazione e selezione del liquido seminale. I parametri di base per determinare la qualità dello sperma sono: la loro concentrazione nell'eiaculato, la motilità e la presenza di spermatozoi con forme patologiche.

Tuttavia, uno spermatozoo sano e funzionale deve anche avere anche altri parametri: una buona membrana dotata dei recettori necessari, il DNA non danneggiato, l’energia sufficiente e deve contenere tutti gli enzimi necessari per fecondare l'ovocita e avviare il processo di sviluppo dell'embrione (attivazione degli ovociti). I metodi di separazione classici, basati sulla centrifugazione a gradiente, sono però in grado separare solo gli spermatozoi mobili da quelli immobili ma non quelli funzionali sani dai non funzionali. Per questo motivo, i metodi classici per l'elaborazione del liquido seminale sono integrati da altri metodi che ci aiutano a selezionare meglio gli spermatozoi sani, aumentando la possibilità di un trattamento di successo.

Nella nostra clinica offriamo attualmente i metodi MACS e MFSS, che hanno sostituito il metodo PICSI.

Il metodo PICSI era stato introdotto nei centri di PMA intorno al 2010 e prometteva di aumentare il tasso successo dei trattamenti selezionando spermatozoi maturi e di qualità con la capacità di legarsi all’acido ialuronico, un componente naturale delle cellule che circondano l'ovocita. Solo gli spermatozoi dotati di recettori che si legavano all’acido ialuronico erano considerati adatti alla fertilizzazione. Tuttavia, i risultati hanno gradualmente mostrato che il legame tra il gel e l’acido ialuronico non era specifico e questo metodo non aumentava significativamente il successo. Per questo motivo abbiamo abbandonato il metodo PICSI.

Il metodo MACS (separazione magnetica degli spermatozoi) è un metodo immunologico per la selezione degli spermatozoi di qualità, con una bassa frammentazione del DNA, introdotto nella pratica della  PMA nel 2016. Il principio consiste nel legare gli anticorpi agli spermatozoi con una membrana plasmatica non integra e quindi patologici, che hanno perso la loro capacità di fecondare. Gli anticorpi incapsulano gli spermatozoi tramite sfere magnetiche che li intrappola sulla parete di una colonna magnetica. Gli spermatozoi sani, con una membrana intatta, passano liberamente attraverso la colonna, sono recuperati in una provetta e vengono utilizzati per il metodo ICSI

Il MFSS (Microfluidic Sperm Sorting) è un nuovo metodo di separazione introdotto nella pratica della PMA nel 2018. Consente la selezione, tramite chip, di spermatozoi sani altamente mobili con frammentazione del DNA quasi non rilevabile. Il chip è realizzato in modo tale da creare micro-barriere per lo sperma sotto forma di canali o pori che imitano le barriere naturali che portano gli spermatozoi attraverso le tube di Falloppio. Gli spermatozoi che non sono in grado di attraversare queste barriere vengono catturati e solo quelli sani e funzionali entrano nella camera di raccolta. Questi spermatozoi vengono poi utilizzati per il metodo ICSI, per la fecondazione spontanea di ovociti in provetta o per IUI. Il grande vantaggio del metodo MFSS è il fatto di essere estremamente delicato nel trattare il liquido seminale che, grazie all'utilizzo di un chip, non necessita di essere centrifugato. Senza la necessità di centrifugazione, gli spermatozoi non sono esposti allo stress ossidativo e la capacità di fertilizzare è completamente preservata. Per questo motivo, il metodo MFFS è attualmente tra le tecniche più utilizzate nella selezione degli spermatozoi nei trattamenti di PMA.

La scelta dei singoli metodi dovrebbe sempre avvenire in collaborazione con un medico e un embriologo sulla base dei risultati dello spermiogramma. Non aver mai paura di chiedere i dettagli al tuo medico. Trovi maggiori informazioni sui nostri metodi di laboratorio speciali QUI.

 


Potresti essere interessato

Blog
07.06.2022

La disciplina medica della procreazione assistita sta facendo passi in avanti molto rapidamente e si scoprono continuamente nuovi metodi e approcci alle cure che ci aiutano a mantenere alto il tasso di successo dei trattamenti nella nostra clinica. Spesso ci chiedete informazioni sui metodi speciali di selezione degli spermatozoi che offriamo e le differenze tra loro, perciò abbiamo chiesto al Responsabile dei Laboratori di PMA, l’ Ing. Radomír Křen, Ph.D. se poteva illustrarci in dettaglio i…

Notizia
05.01.2022

Gentili clienti, siamo l’unico centro in Repubblica Ceca a disporre di una incubatrice rivoluzionaria con Embryoscope + imaging time-lapse, dotata di software IDAScore.    

Notizia
04.01.2022

Gentili clienti,   vogliamo assicurarvi che le restrizioni del governo della Repubblica Ceca, non hanno alcun impatto sul trattamento. La nostra clinica rimane aperta e siamo completamente operativi senza alcuna restrizione.    

Notizia
21.09.2021

Gentili clienti, vogliamo assicurarvi che le restrizioni del governo della Repubblica Ceca, non hanno alcun impatto sul trattamento. La nostra clinica rimane aperta e siamo completamente operativi senza alcuna restrizione.